“Azione contro la Fame” premia il libro di Garrucciu

MILANO, 13 novembre 2020. Nuovo riconoscimento internazionale per “Fame, una conversazione con Papa Francesco” di Gianni Garrucciu, cui va la menzione d’onore alla prima edizione del premio letterario “Azione contro la Fame”. Action Against Hunger è un’organizzazione umanitaria globale nata in Francia negli anni ’70 e impegnata a porre fine alla fame nel mondo L’organizzazione aiuta i bambini malnutriti e fornisce alle comunità l’accesso all’acqua potabile e soluzioni sostenibili alla fame. Il premio letterario si pone l’obiettivo di promuovere una nuova presa di coscienza su fame e malnutrizione. In giuria la senatrice Emma Bonino, tra i primi attivisti che negli anni ’70 posero le basi per la nascita dell’organizzazione, e numerose personalità del mondo della cultura e della letteratura che hanno costituito la giuria.

Questa la motivazione: “Fame, è un libro che appare in tema con la grande sfida accolta, negli anni ’70, da Azione contro la Fame. Il testo racconta di una ferita ancora aperta: la fame e la denutrizione. Garrucciu ha delineato, in modo puntuale, una questione cui l’uomo non può non porre rimedio per il bene dell’umanità.

Se vuoi seguire la trasmissione di Repubblica Tv dal BookCity di Milano e il Premio Libro contro la Fame con Emma Bonino, clicca QUI

La Nuova Sardegna

Questo articolo è stato pubblicato in Notizie da . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *